Voul-au-vent alla carne, nduja e scagliette di pecorino di sogliano

Download PDF

Voul-au-vent alla carne, nduja e scagliette di pecorino di Sogliano

Quel coso curioso di mio marito…beninteso che è un complimento che intendo fargli…ogni tanto scopre qualche negozietto di specialità e senza pensarci su due volte ci si infila restando anche ore a guardare gli scaffali alla ricerca di una qualche bontà che stuzzichi la sua curiosità…ma soprattutto l’appetito.
Così l’altro giorno mi dice ” sai cara ho trovato un negozio bellissimo ed ho comprato della nduja di spilinga e del pecorino di sogliano. Mi è venuta l’idea per una cosa sfiziosa”. Io nel frattempo guardavo lo scontrino e pensavo…sarà impazzito ? Comprare del pecorino da circa 40 euro al kg ? Ma alla fine, realizzata la sua idea, devo dire che forse aveva ragione. L’accostamento mi è sembrato molto azzeccato ed il sapore del pecorino di sogliano si è dimostrato impagabilmente eccezionale, per noi che amiamo i formaggi dal gusto marcato e persistente. Insomma il risultato è stato che i piatti sono stati spazzolati in due secondi ed io ho deciso di condividere con voi questa preparazione, perchè credo che ne valga davvero la pena.
Ricetta:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 200 gr di carne tritata di maiale
  • 80 di nduja
  • 40 gr di pecorino di sogliano
  • 1 tazzine di latte o un tuorlo d’uovo
  • mezza cipolla di tropea
  • sale
  • olio

Preparazione:

Stendere la  pasta sfoglia. Con l’aiuto di un tagliapasta ricavare dei cerchi della misura di circa 7 cm. Con un rotolo ricaverete almeno 12 dischi.

Poi foderate una teglia con carta da forno e trasferite 4 dischi bucherellando un po’ la superficie. Poi con il bordo di un bicchiere fare dei buchi di circa 3 cm dai restanti dischi.
Poggiare i dischi bucati a due a due sui dischi interi.

Spennellare con un po’ di latte o con un tuorlo d’uovo e infornare per circa 20 minuti o almeno finche’ non  saranno ben gonfi e dorati.

Adesso procediamo alla preparazione del ripieno.

Tritare mezza cipolla versarla in una padella con olio evo e farla soffriggere. Quando la cipolla sara’ dorata versare la carne salare leggermente e schiacciarla con una forchetta. Volendo si puo’ aggiungere anche un po di vino bianco giusto per insaporire e da far sfumare in fretta. Non appena la carne sara’ cotta aggiungere la nduja e continuare a cuocere per qualche minuto.

Tagliare il pecorino a scagliette e unirlo al composto .

Conservate qualche scaglietta di pecorino per la decorazione. Una volta raffreddati i voul au vent riempirli con il composto ottenuto. Poggiarli su un piatto da portata decorate con qualche scaglietta di pecorino e qualche pezzetto di nduja.
Buon appetito…. e fatemi sapere.

.

1189 Total Views 1 Views Today